VISA e le auto elettriche: pagamenti più facili alle colonnine di ricarica

Vito Laminafra
Vito Laminafra
VISA e le auto elettriche: pagamenti più facili alle colonnine di ricarica

Ad oggi, le colonnine di ricarica per le auto elettriche utilizzano standard di pagamento diversi: non esiste infatti un metodo unico, come in Germania dove la situazione è stata regolamentata, e i vari produttori di colonnine si basano su app e servizi proprietari.

Questo si tramuta in un problema per gli utenti, che potrebbero essere impossibilitati a ricaricare la propria auto perché non registrati ad un servizio: VISA dunque ha dichiarato di voler mettere fine a questo problema e ha intenzione di creare uno standard unificato che sia prima di tutto open loop e interoperabile anche con altri istituti finanziari.

"Garantire che le persone possano pagare in modo facile e immediato per ricaricare i veicoli è essenziale, se vogliamo incentivare la transizione verso il mondo elettrico", spiega Charlotte Hogg, CEO di Visa Europe. L'azienda ha poi annunciato che entrerà a far parte di Charging Interface Initiative (CharIN), consorzio che si impegna per promuovere standard globali nel settore della ricarica degli EV.

Mostra i commenti