Tesla costretta ad aggiornare quasi 1 milione di veicoli per un problema alle cinture

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Tesla costretta ad aggiornare quasi 1 milione di veicoli per un problema alle cinture

Arriva una nuova tegola per Tesla, la popolare casa automobilistica tra i leader nel settore delle auto elettriche. L'azienda ha ricevuto un nuovo richiamo ufficiale da parte della NHTSA, l'organo competente negli USA per la sicurezza stradale.

Alla base del richiamo vi è un problema di sicurezza legato alle cinture dei veicoli Tesla. Nello specifico, gli avvisi di sicurezza che esortano il conducente a indossare la cintura non si attiverebbero in circostanze specifiche. La NHTSA richiede che l'avviso venga attivato nel momento in cui il conducente preme il pedale del freno senza aver indossato la cintura, a veicolo fermo.

Stando alle rilevazioni della NHTSA, i veicoli Model S e Model X prodotti nel 2021 e 2022 e tutti i veicoli Model 3 e Model Y di Tesla sono interessate dal bug software. Il problema potrebbe anche verificarsi quando il conducente, con l'avviso in esecuzione, interrompe il ciclo di guida scendendo dall'auto per una breve fermata e poi avvia un secondo ciclo di guida.

Il richiamo della NHTSA non coinvolge gli avvisi di indossare le cinture per gli altri occupanti, i quali si attivano quando il veicolo supera la velocità di 22 km/h.

Fortunatamente per Tesla il problema può essere risolto tramite un semplice aggiornamento del software delle sue auto. Questo dovrebbe essere già in fase di distribuzione e dovrebbe riguardare circa 800.000 veicoli negli Stati Uniti.

Via: Electrek

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra