Rivian sgancia la bomba: starebbe per comprare ABRP

Nessuna paura: secondo indiscrezioni app e servizi per altre auto elettriche non verranno toccati
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Rivian sgancia la bomba: starebbe per comprare ABRP

La notizia è di quelle che segnano il settore della mobilità elettrica: Rivian starebbe per acquistare A Better Routeplanner (ABROP), la popolare app per pianificare le soste di ricarica. Leggi anche: app per colonnine elettriche.

Le auto elettriche (ecco sette falsi miti sfatati) hanno infatti necessità particolari, in quanto allo stato attuale se si vogliono affrontare lunghi viaggi è necessario effettuare una pianificazione non solo per trovare le colonnine di ricarica nelle vicinanze, ma anche per poter identificare la loro capacità (in modo da poter ricaricare il veicolo in 20-30 minuti invece che in un'ora).

I produttori di veicoli elettrici offrono in genere app e soluzioni proprietarie, ma ABRP (A Better  Routeplanner) è uno degli strumenti di terze parti più popolari al mondo, tanto da offrire i propri servizi anche per i sistemi integrati (come il caso di Android Automotive nelle Polestar 2).

Ora secondo il sito Electrek, Rivian starebbe per acquistare la nota app in modo da integrarne i servizi nel proprio sistema di infotainment.

In realtà ABRP è "solo" una parte del business della società che la controlla, Iternio, un'azienda composta da meno di 10 persone che sviluppa anche API per i suoi algoritmi di pianificazione dei viaggi. 

Quindi se da un lato c'è ABRP, un'app sviluppata attraverso React Native per diverse piattaforme come iOS, Android, web, CarPlay, Android Auto e Android Automotive (al momento su Polestar 2), dall'altro c'è il vero e proprio business su cui si fonda ABRP: le API disponibili per i diversi produttori di auto elettriche. 

Fonte: Internio

Secondo Electrek, Rivian, che al momento utilizza il servizio di Mapbox per la pianificazione dei viaggi, non avrebbe nessuna intenzione di chiudere l'app ABRP (front-end) o i servizi di Internio (back-end) per altri produttori, ma vorrebbe usarlo per migliorare il proprio servizio di mappatura. Che comunque non verrebbe soppiantato ma integrato con le API di Internio o utilizzato in una versione proprietaria di ABRP.

Come dicevamo all'inizio, la diffusione dei veicoli elettrici richiederà sempre migliori strumenti di pianificazione, e il mondo delle app e servizi di questo tipo è in grande fermento. Kia per esempio punta molto sui propri servizi proprietari Kia Connected Live, e negli Stati Uniti la rete di ricarica EVgo ha acquistato l'aggregatore Plugshare.

La mossa di Rivian è sicuramente un investimento che pagherà, perché avendo Internio un accordo con un attore di primo piano come Polestar e viste le ambizioni di Google per Android Automotive, è probabile che altri produttori di auto si interessino sempre più a strumenti già pronti e di comprovata efficacia senza doverseli sviluppare da sé. 

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra