Non potrete mai guidare questa Polestar, ma forse diventerà una Hot Wheels

Polestar Synergy è un modello in scala 1:1 che il produttore ha presentato all'IAA di Monaco e spedirà negli Stati Uniti per l'Hot Wheels Legends Tour
Non potrete mai guidare questa Polestar, ma forse diventerà una Hot Wheels
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Quando un produttore di auto propone un concept, vuole in genere dare un'indicazione della sua evoluzione stilistica e proporre idee sui modelli futuri, ma questa supercar elettrica è qualcosa di diverso (a proposito, sapete come funziona la ricarica in corrente continua e alternata?). 

Polestar Synergy è infatti un modello non funzionante in scala 1:1 frutto di un concorso lanciato dall'azienda svedese a luglio 2022 e in cui si sono fuse le idee di tre designer, gli indiani Swapnil Desai e Devashish Deshmukh per gli esterni e il cinese Yingxiang Li per gli interni.

Polestar avrebbe dovuto presentare il veicolo alla fiera Auto Shanghai di Aprile, ma poi è comparsa all'IAA 2023 di Monaco di Baviera, in corso in questi giorni. Tutti pensavano che il ritardo fosse dovuto alla decisione dell'azienda di creare un concept funzionante, ma in realtà non è così, e la vettura resta semplicemente una prova stilistica da ammirare, con i nomi dei tre vincitori del concorso stampati sull'esterno dell'abitacolo (o meglio dire della carlinga).

A questo punto non è chiarissimo cosa succederà al veicolo. C'è ancora una remotissima possibilità che possa entrare in produzione in un numero limitato di esemplari da vendere a un prezzo proibitivo, ma le dimensioni dell'abitacolo la rendono incredibilmente scomoda.

Con una lunghezza di 4,56 m e un'altezza di 1,07 m, la Polestar Synergy non sembra pensata per l'ingresso di una persona adulta di statura media, o quantomeno non dotata delle capacità atletiche di un contorsionista, ma sembra che la casa svedese abbia altri piani

Polestar ha infatti annunciato una partnership con Mattel per spedire la vettura negli Stati Uniti all'Hot Wheels Legends Tour e non saremmo sorpresi se diventasse un modellino in scala. 

Synergy è quindi probabilmente destinata a diventare più che una finestra sul futuro dell'azienda una semplice curiosità, mentre chi prevede di acquistare un veicolo elettrico ad alte prestazioni di Polestar dovrà aspettare l'attesissima Polestar 5.

Questa, basata sul concept Precept, presenta una serie di caratteristiche stilistiche che Polestar prevede arriveranno negli anni in tutte le vetture del marchio, a partire dall'assenza del lunotto posteriore (evidentemente considerato dal produttore alla stregua di un organo vestigiale).

Nell'attesa, continuiamo a sognare con la Synergy.

Mostra i commenti