Hyundai pensa al pay per use degli optional in auto

Gli optional in abbonamento potrebbero arrivare per i prossimi clienti Hyundai.
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Hyundai pensa al pay per use degli optional in auto

Arrivano delle interessanti novità da Hyundai, una delle principali case automobilistiche attive nel mercato globale, che riguardano le modalità di utilizzo degli optional in auto.

Hyundai starebbe infatti pensando all'introduzione della politica del pay per use riguardo l'utilizzo degli optional e accessori in auto. La politica del pay per use prevede ovviamente la possibilità di usare specifici optional, magari per un periodo limitato di tempo, a fronte di un pagamento per quello specifico servizio.

A parlare di questa soluzione è stato Marcus Welz, responsabile di Hyundai Connected Mobility. Secondo Welz questa nuova politica dovrebbe portare a una maggiore personalizzazione dell'auto e del suo utilizzo.

La novità per la casa automobilistica riguarda anche la costituzione della divisione Hyundai Connected Mobility. Questa infatti fonde Mocean, specializzata in attività di abbonamento in auto, e Bluelink, specializzata nello sviluppo di servizi di connettività. Ci si aspetta che entrambe le branche verranno rinnovate. E nel processo di rinnovamento dovrebbe essere introdotta la politica del pay per use che abbiamo menzionato prima.

Attualmente infatti Bluelink già offre delle soluzioni in abbonamento, con prezzi che dipendono dalle funzionalità alle quali si intende accedere in auto. Con la fusione in Hyundai Connected Mobility, tutto questo dovrebbe essere ulteriormente affinato.

Welz non ha specificato in che forma arriveranno tali servizi in abbonamento. Sicuramente l'obiettivo della casa automobilistica è avvicinare i clienti post-vendita, e magari non considerare esclusivamente nuovi modelli ma anche quelli che sono già sul mercato.

Non è stati riferito come esattamente i vecchi modelli Hyundai potrebbero beneficiare di nuove funzionalità, ma potrebbero arrivare aggiornamenti software per implementare nuove feature a componenti come la batteria, sensori per il parcheggio, prestazioni e modalità di guida. Immaginiamo che il pay per use coinvolgerà anche questo aspetto.

Via: Autocar

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra