Meno potenza pura, ma più elettroni e schermi più grandi: le novità delle nuove Ford Puma

Mentre il restyling della popolarissima crossover è dietro l'angolo, con l'addio della potente ST, sono emerse nuove foto spia della versione elettrica
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Meno potenza pura, ma più elettroni e schermi più grandi: le novità delle nuove Ford Puma

Sulla strada verso una completa elettrificazione della gamma, Ford sta preparando diverse novità per la sua crossover Puma, una delle dieci vetture più vendute in Italia nel 2023 e tra le più popolari anche nel panorama ibride (a proposito, sapete che differenza c'è tra mild hybrid e full hybrid?). 

L'azienda ha infatti appena presentato la versione del 2024, oggetto di un interessante restyling caratterizzato da un cambiamento radicale degli interni ma che sarà ricordato per l'addio alla versione ST con motore benzina da 1,5 litri e cambio automatico. Nel frattempo, sono sempre più insistenti le notizie che riguardano la nuova Puma solo elettrica. Andiamo a scoprire tutti i dettagli del piccolo SUV! 

Ford Puma 2024: più schermo, meno cavalli

È tempo di restyling per Ford Puma, che entra nel 2024 con una serie di corposi aggiornamenti. La nuova crossover di Ford presenta alcune novità all'esterno, con un nuovo frontale modellato sulla Fiesta, un nuovo emblema Ford al centro della griglia e linee dei fari a LED ridisegnate.

Come optional, poi, ora si possono scegliere i fari LED matrix anti-glare, così come le luci Predictive dynamic bending light, che seguono l'andamento della strada e anche nell'ingresso in curva e durante la traiettoria

Ma è all'interno che cambia tutto. Spicca infatti la nuova plancia, dotata di un nuovo  quadro strumenti da 12,8 pollici, con grafica a definizione più elevata, e di un nuovo touchscreen "fluttuante" da 12,0 pollici che gestisce l'ultimo sistema di infotainment Sync 4 dell'azienda.

Sotto lo schermo, ci sono nuovi pulsanti "soft" per il controllo del clima e dei sedili riscaldati, una scelta introdotta per ridurre il numero di interruttori fisici per un "design più pulito" e un nuovo spazio per il telefono, dotato di pad per la ricarica wireless integrato.

Anche il volante è nuovo, ora non più tondo, mentre dal punto di vista tecnologico Ford afferma come il sistema Sync 4 abbia "il doppio della potenza di calcolo" rispetto a prima e sono stati aggiornati anche gli aiuti alla guida.

La nuova Puma 2024 infatti può vantare i nuovi Intersection Assist, Reverse Brake Assist e Predictive Speed Assist, che rallenta automaticamente l'auto quando si avvicina a una curva o a un incrocio, e la telecamera a 360°, che permette di controllare l'esterno da ogni angolazione.

Poche le novità per quanto riguarda i motori, tra i quali spicca l'addio alla motorizzazione a tre cilindri da 1,5 litri da 200 CV e cambio manuale per la ST top di gamma, che ora sarà disponibile solo nella 1,0 litri mild hybrid a 48 V e 160 CV, dotata di cambio automatico.

Con questa novità, ora nel catalogo Ford resta solo una vettura ST completamente a benzina, la Focus, che ci saluterà entro la metà del 2025.

Per quanto riguarda le versioni meno cattive, Puma rimane disponibile con i motori da 124 CV o 148 CV con motore mild-hybrid, ma solo il modello base è ancora disponibile con un cambio manuale a sei velocità.

Stando a quanto affermato dal capo di Ford Europa, la Puma a benzina resterà in catalogo per molti anni dopo l'arrivo della versione elettrica, che vedremo tra poco, e quindi non verrà dismessa prima del 2029. 

Nuova Puma elettrica: si chiamerà Gen-E

Passando alla versione solo elettrica, è stata avvistata nelle prime foto spia, che confermano un design sostanzialmente in linea con la vettura a benzina. 

La nuova Puma elettrica, che stando alle anticipazioni si chiamerà Gen-E, dovrebbe essere basata sulla stessa piattaforma del van E-Transit Courier. Ford infatti ha detto alla presentazione del nuovo Transit Courier elettrico, che utilizza una versione elettrificata dell'architettura B2E anteriore di Puma, di aver "progettato insieme il propulsore elettrico per Puma e Courier allo stesso tempo", suggerendo che i due condivideranno specifiche simili.

A questo proposito, Ford ha affermato che vuole proporre una sola opzione di batteria per il più piccolo Transit elettrico, che dovrebbe essere di circa 55 kWh e dotato di un caricabatterie da 100 kW in grado di caricarsi dal 10 all'80% in meno di 35 minuti e può aggiungere 87 km di autonomia in 10 minuti.

Questo significa che la nuova Puma elettrica dovrebbe avere un'autonomia di circa 370 km, il che la metterebbe in vantaggio rispetto alla rivale Peugeot e-2008, che è dotata di una batteria da 50 kWh e ha un'autonomia di 340 km. 

Per quanto riguarda il motore, E-Transit Courier sarà dotato di un'unità da 134 CV, ma Ford ha a disposizione anche i motori da 181 CV e 265 CV dell'E-Transit più grande. 

Per quanto riguarda i prezzi, avrà un costo ovviamente superiore alla Puma a benzina, ma dovrebbe essere in linea con le rivali e quindi nell'ordine dei 32.000 euro (Peugeot e-2008 parte da 31.850 euro). 

Fonte: Autocar
Mostra i commenti