Codice della Strada: restrizioni per neopatentati, assicurazione per i monopattini in arrivo

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Codice della Strada: restrizioni per neopatentati, assicurazione per i monopattini in arrivo

Si prospettano una serie di novità importanti per tutti coloro che guidano in Italia. Il Governo, anche in base agli obiettivi che si era dato al suo insediamento, sta per introdurre un aggiornamento del Codice della Strada. Leggi anche: come verificare l'assicurazione auto online e i siti per trovare le assicurazioni più economiche.

Il Codice della Strada consiste nell'insieme di norme che regolano la circolazione su tutte le strade italiane e prevede specifiche leggi che riguardano i neopatentati. E proprio riguardo ai neopatentati stanno arrivando delle novità importanti.

Nelle ultime ore sono emerse online delle bozze relative all'aggiornamento che dovrebbe essere introdotto per il Codice della Strada. Andiamo a vedere insieme quelle più significative:

  • Le nuove norme prevedono che per i neopatentati nei loro primi 3 anni sarà vietato guidare autovetture (categoria M1) a motore termico, con potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 55 kW/t e/o comunque potenza massima pari o superiore a 70 kW. Rispetto alla norma attuale, si estende da 1 a 3 anni il divieto appena menzionato.
  • Ci sarà la sospensione della patente per chi viene fermato dopo aver assunto droghe, per chi guida con il cellulare, chi guida contromano e per coloro che tengono comportamenti che generano statisticamente alta incidentalità. Vedremo in cosa consisteranno questi comportamenti una volta che verrà pubblicato il testo ufficiale.
  • Ci sarà la sospensione della patente da 7 a 15 giorni per coloro che ricevono delle supermulte, come ad esempio quella per eccesso di velocità tra 10 km/h e 40 km/h, mancato rispetto del senso vietato e mancato rispetto del divieto di sorpasso.
  • Obbligo di targa, assicurazione e casco per i monopattini.
  • Obbligatoria la distanza di almeno 1,5 metri dalle biciclette in fase di sorpasso da parte di veicoli a motore.
  • Linea di arresto ai semafori più avanzata per le biciclette rispetto alle auto.
  • Maggiore chiarezza sulle norme che regolano l'accesso alle ZTL e sull'utilizzo degli autovelox.

Insomma, si tratta di norme che per la maggior parte hanno l'obiettivo di ridurre i rischi di incidenti causati da comportamenti non responsabili o inesperti e che quindi caratterizzano, con maggiore probabilità, i neopatentati alla guida.

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra