Apple Car vuole reinventare anche l'audio

Cinque brevetti rivelano l'intenzione di introdurre nel veicolo audio spaziale, Handoff e altre soluzioni
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Apple Car vuole reinventare anche l'audio

Apple Car non sarà innovativa solo per le sue soluzioni di guida (sapete la differenza tra guida autonoma e assistita?), per il design o l'autonomia, ma anche - forse soprattutto, viene da dire - per il suo impianto stereo. Leggi anche: come cambia in inverno l'autonomia delle auto elettriche.

E non perché si sia scoperta una collaborazione con Bose, Bang & Olufsen o con qualche rinomato marchio nel settore dell'audio, ma per la cascata di brevetti che sono stati depositati, e che suggeriscono l'intenzione di rivoluzionare completamente l'esperienza sonora nell'abitacolo. 

I brevetti si riferiscono tutti a un "ambiente chiuso", evidentemente il termine scelto dalla casa di Cupertino per identificare, senza nominarla, la sua Apple Car (e che per alcuni invece può indicare un edificio o una stanza).

Il primo riguarda degli altoparlanti inseriti in un poggiatesta, e definisce la possibilità di modificare l'uscita sonora in base "ai movimenti della testa quando un occupante è seduto sul sedile", "tracciando la posizione della testa e/o delle orecchie".

Il che sembra indicare che Apple vuole assicurarsi che abbiate sempre la migliore esperienza audio, indipendentemente che giriate la testa per controllare auto in arrivo.

Un altro brevetto riguarda un altoparlante nella portiera di un'auto, definito opportunamente "altoparlante esterno montato su funzioni di accesso". Cosa fare quando aprite la portiera? Apple ha una soluzione anche per questo.

"In una posizione chiusa della porta, il suono dall'altoparlante esterno montato sulle caratteristiche di accesso può essere proiettato in uno spazio tra la porta e un'interfaccia strutturale di un involucro e reindirizzato in parte dall'interfaccia strutturale in una posizione esterna all'involucro", afferma Apple. "In una posizione aperta della porta, il suono dell'altoparlante può essere proiettato in un'apertura nell'involucro".

Questa soluzione è associata all'immagine qui sotto, che mostrerebbe un veicolo visto dall'alto con una soluzione "a salotto", ovvero con i sedili dei passeggeri anteriori rivolti in direzione opposta a quella di marcia (il che confermerebbe le ambizioni di Apple sulla guida autonoma).

Potete notare gli altoparlanti inseriti nelle portiere. 

C'è poi spazio anche per Handoff, la stessa soluzione adottata quando si entra in una stanza in cui c'è un HomePod, e curiosamente qui è pure scritta la parola "veicolo". "[Quando] un utente trasporta il suo dispositivo elettronico portatile in un veicolo, il veicolo può ricevere contenuti audio dal dispositivo elettronico portatile e generare un'uscita audio che riempie meglio lo spazio chiuso all'interno del veicolo di quanto sarebbe possibile utilizzando solo gli altoparlanti del dispositivo elettronico portatile".

Questa soluzione è già stata adottata con SharePlay in CarPlay con iOS 17.

Un altro brevetto parla inoltre di "Controllo audio basato sull'occupazione per ambienti chiusi", per ottenere il miglior equilibrio sonoro per il conducente e i passeggeri, ovunque siano seduti.

Infine, Apple ha intenzione di introdurre anche l'audio spaziale nella sua vettura, proprio come ha fatto con Vision Pro. "Sound Stage Orientation For Enclosed Environments" riguarda un audio spaziale di gruppo, e mostra ancora la disposizione "a salotto" dei sedili.

Il brevetto spiega che l'audio "orientato nello stato di vista spaziale può... essere fornito anche... in altri ambienti chiusi in cui tutti i sedili sono rivolti nella stessa direzione (ad esempio, in un veicolo in cui tutti i sedili sono rivolti in avanti del veicolo)"

Se invece i sedili sono orientati in direzioni diverse, "Ad esempio, in un veicolo autonomo i sedili del veicolo potrebbero non aver bisogno di essere rivolti verso la parte anteriore del veicolo e quindi potrebbe esserci l'opportunità di (ad esempio, nei momenti in cui il veicolo è in modalità di guida autonoma) orientare l'audio [per evitare] un'esperienza audio indesiderata e o spiacevole o confusa per uno o più degli occupanti che sono orientati in modo diverso dall'orientamento del contenuto audio".

Insomma, aspettatevi di poter ascoltare perfettamente Staying alive in ogni condizione, con portiere aperte, chiuse, sedili rivolti all'indietro e con tutta la famiglia in auto.

Tips, tricks e news!
Tutto il meglio della tecnologia in video brevi!
Seguici