L'ultimo aggiornamento di Tesla ripristina la modalità di frenata rigenerativa bassa

Antonio Lepore
Antonio Lepore
L'ultimo aggiornamento di Tesla ripristina la modalità di frenata rigenerativa bassa

Buone notizie in arrivo per i proprietari di una Tesla. L'ultimo aggiornamento, infatti, ha reintrodotto la possibilità di usufruire di diversi livelli di frenata rigenerativa. I livelli disponibili saranno due: Low, che consente alla vettura di impiegare più tempo a rallentare e a procedere per inerzia; Standard, ovvero la modalità che permette alla frenata rigenerativa di diventare più forte e quindi di favorire un rallentamento più netto dell'auto. L'introduzione del livello Low, secondo alcuni utenti, è per favorire una migliore aderenza in caso di condizioni meteorologiche avverse.

Per quanto riguarda il significato di frenata rigenerativa, al contrario di quanto accade nelle auto tradizionali, i motori elettrici creano resistenza mentre generano elettricità. Tutto ciò non solo garantisce il recupero di energia durante la frenata, ma aiuta anche a preservare nel tempo le pastiglie e i rotori dei freni, che durano più a lungo rispetto ai veicoli con motore a combustione. La frenata rigenerativa, inoltre, può aumentare l'autonomia fino al 10 percento e prolungare la durata dei componenti dei freni fino al 50 percento.

Un'altra modifica introdotta con l'aggiornamento 2023.6.100.1 è la modifica del design del misuratore di potenza. Nel dettaglio, si tratta di una linea orizzontale che appare sopra l'area di stato dell'auto del touchscreen per mostrare il consumo energetico in tempo reale e la frenata rigenerativa. Si tratta di uno dei tanti cambiamenti che Tesla ha apportato al design del misuratore di potenza, questa volta introducendo una linea più sottile. Tuttavia, lo spessore aumenta quando il guidatore preme il pedale dell'acceleratore o la frenata rigenerativa diventa significativa.

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici