10 novità nascoste della nuova Tesla Model 3 di cui nessuno vi ha avvertito

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
10 novità nascoste della nuova Tesla Model 3 di cui nessuno vi ha avvertito

Il primo settembre Tesla ha lanciato sul mercato la nuova Model 3, un restyling atteso e dovuto, ma che si è rivelato molto più profondo del previsto (sapete la differenza tra presa Tipo 2, CSS e CHADeMo?).

La popolarissima auto elettrica, infatti, non ha ricevuto solo un aggiornamento estetico e alcune soluzioni sviluppate dal produttore americano per tagliare i costi (che al momento non si sono tradotte in un taglio del prezzo di listino), ma anche diverse novità nascoste veramente interessanti e che nessuno aveva previsto. Andiamo a scoprirle!

Indice

Controlli del cambio automatico sul soffitto

Ne avevamo già parlato la scorsa settimana, ma una delle novità della Tesla Model 3 riguarda i comandi di backup del cambio, che a differenza delle nuove Tesla Model S e X sono stati spostati dalla console centrale al soffitto, tra le luci di cortesia subito dietro allo specchietto retrovisore.

Questi comandi sono sempre inseriti in una striscia capacitiva, ma sono visibili solo in determinate condizioni, e quando questo avviene, la sezione viene illuminata da una luce ambrata.

Le situazioni in cui si illuminano sono: quando li toccate, quando il sistema rileva un malfunzionamento dello schermo, in modalità Trasporto e Valet, o se premete brevemente entrambi i pulsanti di scorrimento sul volante.

Apertura manuale portiere posteriori

Questa è una novità molto apprezzata. Sulle Tesla le aperture delle portiere sono a comando elettrico e sono anticipate da un leggero abbassamento dei finestrini, ma cosa succede se non c'è più corrente (per esempio in caso di incidente o incendio a bordo)?

Nonostante l'antipatia per i comandi manuali, il produttore americano ha dovuto introdurre un sistema di rilascio di sicurezza, che però prima era nascosto dietro al pannello, e quindi difficile da trovare. Ora per fortuna il comando di sgancio è stato spostato, come in altri modelli del marchio, nella tasca, sotto una linguetta facilmente accessibile.

Dovete solo sollevare il coperchio e tirare il cavo sottostante per aprire manualmente la porta. Questo dovrebbe essere fatto solo in caso di guasto dell'impianto elettrico, in quanto potrebbe danneggiare il sistema di apertura della porta.

Indicatori angolo cieco

La nuova Tesla Model 3 introduce un'altra novità relativa alla sicurezza quasi dovuta: gli indicatori angolo cieco. Questi sono degli indicatori luminosi in genere inseriti negli specchietti laterali che avvisano quando un'auto si avvicina da dietro nella corsia adiacente, e finora erano disponibili solo come avviso sullo schermo centrale. 

Di recente, era stato aggiunto un ulteriore avviso in caso di attivazione dell'indicatore di direzione, ma adesso è stato aggiunto anche un indicatore visivo posizionato nell'altoparlante del montante anteriore, e che molto probabilmente viene attivato quando le telecamere laterali vedono un'auto nell'angolo cieco. In caso vi disturbi, la funzione può essere disattivata nel menu "Luci".

Cofano auto attivo

Ma la nuova Tesla Model 3 non si dedica solo alla sicurezza dei propri passeggeri, e ripropone il cofano attivo (questo era già presente nel modello attuale).

Questo è un sistema che sta prendendo sempre più piede ed è dedicato alla sicurezza passiva di pedoni e ciclisti. In caso di impatto, il cofano si solleva automaticamente di 80 mm per assorbire meglio l'urto fornendo una superficie deformabile più profonda, il che aiuta a ridurre le lesioni alla testa.

Come gli indicatori angolo cieco, questa funzione non è molto ben compresa negli Stati Uniti e sebbene sappiamo sia presente nei modelli europei non si sa se arriverà anche oltreoceano. 

Vano portaoggetti magnetico

Le Tesla hanno un vano portaoggetti che si apre tramite comando vocale o pulsante sullo schermo, e che può essere reso più sicuro tramite l'impostazione di un PIN, ma finora era dotato di fermo meccanico. 

Ora invece, nella politica di taglio dei costi, è stato introdotto un blocco magnetico, il che, secondo chi l'ha provato, rende la chiusura più soddisfacente. Nondimeno, l'impressione che ha lasciato è di una sicurezza minore, e chi ha potuto metterci mano ha dichiarato che a suo avviso i magneti non sono molto forti e si potrebbe aprire facilmente con un cucchiaio.

Schermo per passeggeri posteriori

Con la nuova Model 3, Tesla ha introdotto a sorpresa uno schermo di 8 pollici per permettere ai passeggeri posteriori di controllare alcuni comandi della climatizzazione, come velocità della ventola, temperatura e direzione del flusso dell'aria, e dei sistemi di intrattenimento come controlli multimediali e servizi di streaming. 

Come nelle Model S e X, questa non è un'unità indipendente dallo schermo centrale, quindi non è ancora possibile riprodurre un film dietro e davanti ascoltare solo musica, e lo stesso vale se si alza o abbassa il volume, ma nondimeno è un'aggiunta molto interessante.

Insonorizzazione migliorata

Diversi utenti delle precedenti Model 3 avevano lamentato sospensioni troppo rigide e un'insonorizzazione da rotolamento non proprio perfetta. Ora con la nuova versione sono state introdotte nuove molle e ammortizzatori e un sottotelaio isolato per meglio controllare le vibrazioni della strada.

Anche i materiali dell'abitacolo sono cambiati e sono stati utilizzati vetri acustici per tutte le vetrate (in precedenza erano utilizzati solo per i finestrini anteriori), il che contribuisce secondo Tesla a diminuire del 30% i rumori esterni, del 25% i rumori aerodinamici e del 20% i rumori di rotolamento.

Anche così, però, i recensori lamentano ancora che la Model 3 è più rumorosa di altre auto del segmento.

Sistema audio con 17 altoparlanti

Una delle caratteristiche delle Tesla è sempre stato l'impianto audio di alta qualità, progettato in proprio con l'aiuto di ingegneri del suono assunti da Bang & Olufsen.

Ora però la Model 3 migliora ancora, grazie a un sistema composto da ben 17 altoparlanti, tre in più rispetto al sistema audio Premium del modello precedente. E, direttamente dal Cybertruck, abbiamo anche due amplificatori e due subwoofer nel bagagliaio, il che ha comportato l'aggiunta di un vano portaoggetti aggiuntivo sul lato destro del bagagliaio.

Non è chiaro se questo sistema audio rinnovato sia offerto come standard o se sia riservato solo alle Long Range e Performance come quello Premium da 14 altoparlanti dei modelli precedenti. 

Materiali degli interni di migliore qualità

Chi ha potuto provare la nuova Model 3 è rimasto sorpreso nel notare come, nonostante i decantati tagli dei costi, la vettura presenti una qualità percepita dei materiali interni superiore, e anche l'aspetto generale della cabina è migliorato.

Ora i materiali sono più morbidi, nelle tasche delle portiere come il rivestimento del bagagliaio, il che trasmette una sensazione più consona a un veicolo da 40.000 euro.

Illuminazione multicolore

Infine, la nuova Model 3 consente di personalizzare le luci ambiente, ma anche all'esterno, grazie alla modalità Light Show, potete creare una festa nel vostro cortile sincronizzando i fari con la musica. 

Il sistema utilizza le luci diurne, gli indicatori di direzione, anabbaglianti e abbaglianti per impressionare gli astanti. 

Il canale degli sconti tech +50k
Tutti i migliori sconti e coupon per la tecnologia
Seguici